Ultima modifica: 6 Dicembre 2018

IL PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI  2018/19

 

 

LA SEGRETERIA

Compila al momento dell’iscrizione:

  • Modulo di iscrizione rivisto con la dichiarazione della SCOLARITA’ PREGRESSA e indicazione della presenza o assenza documentazione- inviare copia ai docenti delle classi di inserimento.
  • Segnalare eventuali relazioni o schede di valutazione da trasmettere ai docenti (se proveniente da altro Istituto)
  • Informativa privacy, uso immagini, uscita sul territorio.
  • Modulistica SISTIM – se inserito solo per l’ORIENTAMENTO

Consegna:

  • Avviso per il pagamento del DIARIO SCOLASTICO e assicurazione.
  • Credenziali di ACCESSO AL REGISTRO ELETTRONICO.
  • Foglio per le deleghe o uscita da solo – spiegare di riconsegnarlo compilato e con eventuali fotocopie dei documenti ai docenti di classe.
  • Organizzazione scuola italiana (stampare libretti informativi famiglie in varie lingue)
  • Ricordare la possibilità per i genitori di frequentare il CORSO ITALIANO L2 PER ADULTI

 

L’INSEGNANTE che cura l’accoglienza:

  • PIANO DI STUDI PERSONALIZZATO- Completa la rilevazione dati PERSONALI

Spiega e consegna alle famiglie:

  • CALENDARIO SCOLASTICO, le informazioni sono sul sito www.iccoccaglio.gov.it
  • POF RIDOTTO – VALUTAZIONE
  • Uso del DIARIO  
  • ALTERNATIVA – IRC
  • MENSA
  • TRASPORTO
  • SPIEGARE USO LIBRI (NO ACQUISTO PRIMARIA / SEMPLIFICATI SECONDARIA)
  • Chiedere di portare SCARPE e MAGLIETTA per ed. fisica
  • Indicare i cancelli di uscita-entrata
  • Concordare EVENTUALE orario ridotto di inserimento (prima settimana solo mattina).

 

IL GRUPPO DOCENTE

  • Organizza prove accertamento delle competenze linguistiche e prove ingresso se alunno neo arrivato dall’estero.
  • Si occupa dell’inserimento nel gruppo di alfabetizzazione (vedi livelli A1…)
  • Stende il Piano Didattico Personalizzato per l’alfabetizzazione.

 

TAPPE DEL

PERCORSO

ATTORI AZIONI/COMPITI OBIETTIVI/FUNZIONI STRUMENTI
ISCRIZIONE ALLA SCUOLA Un incaricato   scelto tra il personale amministrativo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dirigente

Richiesta di informazioni e di documenti riguardanti:

-i dati anagrafici dell’alunno e dei genitori,

-i componenti il nucleo familiare,

-l’attestazione della scolarità pregressa.

 

Offerta di informazioni riguardanti:

-opzione dell’I RC 

-assicurazione

-i servizi mensa e trasporto

-diario scolastico

– uso registro elettronico

-Privacy

 

Attribuzione dell’alunno alla classe corrispondente all’età anagrafica e/o scolarità pregressa.

Accogliere

 

Richiesta e offerta di informazioni.

Raccolta documentazione e segnalazione ai docenti.

 

Contatti con altre segreterie se trasferito da altre scuole.

 

 

Avvisare il responsabile del plesso,

il Referente intercultura

e coordinatore del Consiglio di classe parallele   per attivare le successive fasi dell’inserimento.

Accoglienza   e analisi delle informazioni relative alla scolarità pregressa.

 

Domanda di iscrizione (da inoltrare ai docenti).

 

Codice di accesso al registro elettronico.

 

Indicazioni per il ritiro del Diario e assicurazione scolastica.

 

Moduli per la privacy, uso immagini, autorizzazione uscite/deleghe.

 

 

 

 

MODULISTICA BILINGUE:

organizzazione della scuola italiana.

 

 

vedi Procedure di accoglienza.

OSSERVAZIONE INIZIALE DEL NEOARRIVATO.

 

 

Referente intercultura /docente che cura accoglienza   

 

 

Genitori

 

 

Insegnanti delle classi parallele.

 

 

Articolazione di un colloquio e compilazione della prima parte del piano di studi personalizzato: storia personale e scolastica, sulla situazione linguistica e di scolarità pregressa.

 

 

 

Inserimento graduale e prove di ingresso

 

 

Acquisire informazioni funzionali all’accoglienza.

Accertare il livello di competenza e interazione linguistica dell’alunno e della famiglia

 

Dare informazioni alla famiglia – vedi procedure di accoglienza-

Osservazioni sistematiche sul comportamento non verbale, sull’interazione verbale spontanea.

Traccia di colloquio – procedure accoglienza

 

Piano di Studi Personalizzato

 

 

 

Libretti informativi per i genitori (sintesi organizzazione plessi)

 

 

 Prove di accertamento del livello di competenza linguistica (Scheda accertamento linguistico)

ASSEGNAZIONE ALLA CLASSE -SEZIONE Dirigente

Scolastico

 

Coordinatori dei GD e dei Consigli di Classe

 

 

Referente intercultura

 

 

Sentito il parere degli insegnanti delle classi parallele e degli insegnati che hanno curato il primo inserimento dell’alunno si procede all’attribuzione della classe/sezione:

–       si considera il numero degli alunni e quello degli stranieri nelle classi parallele;

–       si valutano le diverse situazioni problematiche nelle classi considerate.

    

L’alunno, in via generale, si inserisce nella classe dell’età anagrafica; verificata la scolarità pregressa e le competenze e abilità dell’alunno, si può procedere all’inserimento in una classe immediatamente inferiore o superiore rispetto all’età anagrafica.  

(Linee guida 2014)

Analizzare documentazione.

 

Analizzare situazione della classe/sezione e del plesso.

 

 

Valutare le osservazioni raccolte nella Prima Accoglienza.

 

Mappatura della situazione delle singole classi e dei plessi.

 

Relazione iniziale classi.

 

 

Piano annuale per l’inclusività

Tabelle di rilevazione delle presenze alunni BES a livello di classe, di plesso, di istituto.

 

 

 

 

PRIMA CONOSCENZA.  

Insegnanti della classe/sezione

 

 

Predisposizione di un clima di attesa verso il nuovo compagno.

 

Avvio alla conoscenza di spazi, tempi, ritmi della scuola.

Favorire l’inserimento.

 

 

Facilitare la comunicazione anche con il tutoraggio di alunni “traduttori”.

Pronto soccorso linguistico

Bilingue (40 parole di accoglienza e di didattica elaborate dal Centro Come).

 

Parole e frasi in lingua madre.

PRIMA ALFABETIZZAZIONE

DELL’ALUNNO NELLA CLASSE.

Insegnanti della classe/sezione

 

Insegnanti di classe e potenziatori.

 

 

 

Preparazione del materiale bilingue per le prime parole di accoglienza e di didattica.

 

Osservazione dei bisogni in attività individualizzate o di piccolo gruppo.

 

Attività di prima alfabetizzazione.

Valutare i bisogni e le risorse disponibili.

 

Stimolare la comunicazione orale.

 

Schede e testi facilitati.

Percorsi di prima alfabetizzazione.

 

 

Libri specifici, materiali semplificati- scaffale Intercultura.

 

PROGETTAZIONE

DEL PERCORSO EDUCATIVO

DIDATTICO

Insegnanti del

GD e del Consiglio di

Classe.

 

Insegnante

alfabetizzatore.

 

Referente

Intercultura.

Screening iniziale sulle

competenze e abilità.

 

Stesura del percorso di

prima alfabetizzazione.

Individuare il livello di

competenze in italiano L2.

 

Individuare il percorso di

prima alfabetizzazione.

 

 

Prove d’ingresso scelte dai docenti

 (es: CD Tutti uguali-

Tutti diversi)

 

Sillabo Italiano L2 – materiali area Inclusione sul sito dell’Istituto.

 

 
ATTUAZIONE DI INTERVENTI DI PRIMA E SECONDA ALFABETIZZAZIONE Insegnanti di

GD e dei

Consigli di

Classe.

 

Insegnante

alfabetizzatore.

 

Compagni di classe come tutor.

 

 

 

Insegnamento/apprendi-mento di competenze sottese alla comunicazione orale e scritta – Italiano L2

 

Gruppi di alfabetizzazione

Livello A0 – A1

 

Adeguamento all’alunno

della programmazione

di classe.

 

Percorsi disciplinari

Semplificati.

Favorire la socializzazione.

 

Favorire l’acquisizione delle competenze linguistiche.

 

 

Italiano L2 per comunicare.

 

Laboratori di italiano L2   lingua per lo studio.

 

 

Avviare l’apprendimento

scolastico di tutte le discipline.

 

Sillabo delle competenze di italiano L2.

 

Piano di Studi Personalizzato.

 

 

Unità didattiche facilitate.

 

 

 

Tecniche didattiche e glottodidattiche

 

Materiali on line e libri di testo semplificati.

 

 

 
ACQUISIZIONE DELLE CONOSCENZE CONTENUTE NEI CURRICOLI  
PERCORSO  

 INTERCULTURALE

Insegnanti dei GD e dei Consigli di

Classe.

 

Referente

Intercultura.

 

Genitori alunni

stranieri.

 

Esperti e mediatori.

 

Progetti inclusione /intercultura :

–       conoscenza delle tradizioni culturali e religiose, musiche, canzoni.

–       Lettura di testi fiabe

–       di altri Paesi.

–       Interviste, incontri con persone (es, le mamme raccontano)

Indagine annuale sulle lingue parlate a scuola e pubblicazione sul sito.

 

Conoscere, riconoscere e valorizzare le lingue e le culture dei paesi d’origine.

 

Costruire un clima favorevole all’incontro e allo scambio.

  Materiali on line

Biblioteca-scaffale interculturale.

 

Testi interculturali.

 

Materiali, foto, oggetti tradizionali.

 

Mappe e carte geografiche.

 
VALUTAZIONE Insegnanti del GD o dei Consigli di

Classe.

 

Insegnante

Alfabetizzatore.

 

 

Referenti intercultura

 

Collegio docenti

Rilevazione iniziale, in itinere e finale delle competenze acquisite.

 

Rilevazione di osservazioni relative alla socializzazione e partecipazione.

 

Valutazione quadrimestrale

 

Rilevazione periodica dei neoarrivi – aggiornamento PAI

 

Valutazione progetti

Monitorare i processi di alfabetizzazione e di integrazione.

 

 

 

Monitorare le competenze linguistiche degli alunni.

 

 

 

 

Monitorare le esigenze, i risultati raggiunti e quelli attesi.

 

 

 

Griglie di osservazione

Prove di accertamento delle competenze linguistiche in riferimento al Quadro europeo ( A1 . A2…)

 

Criteri di valutazione alunni stranieri adottati dal Collegio dei Docenti.

Scheda ministeriale e/o scheda allegata semplificata.

 

 

Relazioni periodiche relazioni intermedie e finali sulle azioni messe in atto

 
CONTINUITA’ Insegnanti dei vari ordini di scuola

 

Referenti intercultura 

Scambio di informazione per il passaggio ai diversi ordini di scuola. Promuovere la piena integrazione tra gli alunni. Progetto continuità:

Griglie di passaggio

 

 
FORMAZIONE Tutti gli insegnanti

 

Rete CTI Ambito 9

Acquisizione di competenze e metodologie specifiche. Scambio di esperienze e materiali.

 

Acquisire competenze

Professionali.

Corsi di aggiornamento.

 

Attività CTI Ambito 9.

 

Materiali online.

 

 

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Nella stesura di questo protocollo si è tenuto conto delle normative vigenti.

Il quadro legislativo di riferimento è costituito da:

  • Art. 3 e art.34 della Costituzione Italiana sull’uguaglianza e la parità dei cittadini – Dichiarazione Universale dei Diritti dell’uomo (adottata dall’Assemblea generale dell’ONU il 10/12/1948) art.1 “tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti…”
  • Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (ratificata dallo Stato Italiano con la Legge 4/8/1955, n. 848) art.2 “A nessuno può essere interdetto il Diritto d’Istruzione”
  • Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo (ONU, 20 Novembre 1959);
  • Decreto del Presidente della Repubblica (22 giugno 2009, n°122, art.1 punto 9)
  • Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale” – Seguita da: Circolare Ministeriale n° 8 del 6 marzo 2013 “Indicazioni operative”
  • Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri, febbraio 2014;
  • Diverso da chi? Raccomandazioni per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’intercultura (MIUR, settembre 2015)
  • Gli strumenti d’intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali (USR Lombardia, Dicembre 2013, punto 6.3 “Alunni con altre situazioni BES)
  • Nota 3587 del 3/06/2014 “Esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione”
  • D.L. 62 del 13 aprile 2017 Valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato
  • Nota Circolare protocollo n° 1865 del 10/10/2017 “Indicazioni in merito a valutazione, certificazione delle competenze ed Esame di Stato nelle scuole del primo ciclo di istruzione”
  • D.M. 741 del 3/10/2017 “Esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione”
  • Linee guida del 11/12/2017 per il diritto allo Studio delle alunne e degli alunni fuori dalla famiglia d’origine.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi