Ultima modifica: 8 Ottobre 2019

Cittadinanza e legalità

 

 

PROGETTO

Consiglio Comunale dei Ragazzi

 

 

IL PROGETTO

CITTADINANZA E LEGALITÀ – C.C.R. 2019-2020

● Ottobre: dal 14 al 19 ottobre, elezioni dei consiglieri del C.C.R.
● Novembre: partecipazione al Corteo civico del IV novembre e presentazione al pubblico della
tematica affrontata dal  corteoC.C.R.. Al  corteo parteciperanno i consiglieri
● Dicembre/gennaio: “28 maggio 1974: la strage di Piazza Loggia” approfondimento in collaborazione
con il “Progetto Giovani” dell’Amministrazione comunale. Ogni classe affronterà il tema proposto in
un incontro di due ore o in due incontri di un’ora per approfondire e conoscere quanto accaduto
negli anni dello stragismo e in particolare a Brescia.
● Dicembre: – mese della solidarietà, adozione a distanza in collaborazione con il Gruppo Missionario
di Coccaglio: raccolta di offerte in ogni classe.
-Colletta alimentare in collaborazione con la Caritas di Coccaglio: raccolta di generi alimentari alle
famiglie coccagliesi in situazioni di disagio.
● Da fine febbraio a metà aprile: incontri pomeridiani finalizzati alla realizzazione di una messa in
scena (spettacolo o letture) relativa alla strage di Piazza Loggia.
● Aprile: partecipazione al Corteo civico del XXV aprile da parte dei consiglieri con relativo spettacolo
presentato alla cittadinanza.
● 28 maggio: partecipazione dei consiglieri alla manifestazione commemorativa in Piazza Loggia a
Brescia per l’anniversario della strage.

Le insegnanti referenti del PROGETTO CCR

Gilberti – Frassine

 


CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO

 

Principi generali

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi (C.C.R.) è un progetto che si ispira ai principi della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia ed Adolescenza promulgati dall’O.N.U. il 20 novembre 1989 e ratificata dal Parlamento Italiano il 27 maggio 1991.

Il P.O.F. dell’Istituto Comprensivo di Coccaglio, nelle finalità educative dichiara che: “La scuola insegna a convivere in quanto la domanda fondamentale della democrazia è “come è possibile convivere nel villaggio globale se non si è nemmeno in grado di convivere nella nazione, nella città, nel quartiere?” (Rapporto all’UNESCO per la Commissione Internazionale sull’educazione)

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è un momento di incontro in cui gli studenti frequentanti la Scuola Secondaria di primo grado e  la Scuola Primaria possono esprimere le loro opinioni e confrontare le loro idee.

L’iniziativa ha l’obiettivo di promuovere la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze alla vita democratica attraverso un processo di apprendimento e l’esercizio costante della cittadinanza attiva, partecipando concretamente alla vita sociale e culturale della Scuola, alla costruzione della realtà presente e allo sviluppo della Comunità in cui vivono, imparando, attraverso l’espressione delle proprie opinioni, il confronto delle idee, la discussione nel rispetto delle regole, il dialogo tra di loro e con gli adulti, ad elaborare progetti per la crescita della Comunità Civile in cui sono inseriti.

 

Articolo 1

Nell’ambito delle iniziative di formazione civica delle ragazze e dei ragazzi, per creare uno strumento di educazione alla democrazia, alla legalità, alla partecipazione e all’impegno sociale e per conoscere e approfondire il punto di vista dei ragazzi sulla nostra scuola e sulla nostra comunità locale, è istituito nel Comune di Coccaglio il Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Articolo 2

Tale organismo formula proposte, pareri o richieste di informazioni nei confronti degli organi comunali, su temi e problemi che riguardano il mondo giovanile e, più in generale, i diritti dei minori, per far sentire la propria voce sui problemi della scuola e della comunità in modo concreto ed organizzato.

Può anche promuovere, in prima persona, iniziative di solidarietà a livello locale, nazionale ed internazionale.

Articolo 3

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi svolge le proprie funzioni in modo libero e autonomo: la sua organizzazione e le modalità di elezione sono disciplinate dal presente Regolamento.

Articolo 4

Rientrano nelle competenze del C.C.R. specifiche attribuzioni nelle seguenti materie:

  • SCUOLA
  • CITTADINANZA E LEGALITA’
  • TERRITORIO
  • SOLIDARIETA’ E SERVIZI SOCIALI

Le decisioni prese dal Consiglio Comunale dei Ragazzi non sono vincolanti per l’Amministrazione Comunale e sono presentate sotto forma di proposte, di pareri, o di richieste di informazioni.

Le richieste di cui al precedente comma sono sottoposte all’Amministrazione Comunale, la quale dovrà formulare, entro 30 giorni dal ricevimento, risposta scritta circa il problema o l’istanza espressi ed illustrare le modalità che si intendono seguire per le eventuali relative soluzioni.

Articolo 5

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi potrà richiedere al Sindaco di porre all’ordine del giorno del Consiglio comunale del paese un preciso argomento per la relativa discussione.

Articolo 6

Possono essere eletti quali consiglieri del Consiglio Comunale dei Ragazzi gli alunni delle classi  5° della Scuola Primaria e delle classi 1°, 2°  e 3° della Scuola Secondaria di Primo grado.

Articolo 7

Costituiscono il corpo elettorale tutti gli studenti che frequentano le classi quinte della Scuola Primaria e tutti gli studenti della Scuola Secondaria di Primo grado di Coccaglio.

Articolo 8

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è costituito, oltre che dal Sindaco, dai consiglieri eletti tra gli alunni della Scuola Primaria e dai consiglieri eletti tra gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado e dura in carica 1 anno scolastico.

Articolo 9

Le elezioni si svolgono secondo i seguenti tempi e modalità:

  • gli insegnanti di classe illustrano nelle varie classi interessate alle elezioni dei loro rappresentanti le finalità, i progetti e gli impegni richiesti per l’espletamento delle funzioni di consiglieri del C.C.R..
  • successivamente si raccolgono le candidature o autocandidature dei singoli che verranno scritte alla lavagna.
  • le elezioni si svolgeranno in orario scolastico con seggi elettorali costituiti all’interno di ogni classe.
  • ogni elettore riceverà una scheda sulla quale esprimerà la propria preferenza per i candidati precedentemente individuati, fino ad un massimo di due preferenze per la Scuola Secondaria di primo grado e di una preferenza per la Scuola Primaria.
  • le operazioni di scrutinio iniziano immediatamente dopo. Sono eletti Consiglieri Comunali i più votati di ogni singola classe, risultanti dal calcolo delle preferenze riportate; a parità di voti è eletto il più anziano di età.
  • il giorno della prima riunione del CCR i consiglieri neoeletti si radunano e provvedono all’elezione del Sindaco che dovrà essere scelto tra i consiglieri della Scuola Secondaria di Primo grado; è proclamato Sindaco il consigliere che ha ottenuto il maggiore numero di voti e vice Sindaco il consigliere che si classifica secondo tra i più votati.
  • con apposita circolare scolastica, a cura del Dirigente Scolastico saranno resi noti alle scuole e all’Amministrazione comunale i risultati delle elezioni;
  • il Dirigente scolastico o un suo rappresentante consegna al neo Sindaco la fascia tricolore, che  verrà indossata nelle cerimonie ufficiali, alle quali presenzia.

Articolo 10

Il C.C.R. si riunirà, ordinariamente, almeno tre volte l’anno in orario scolastico. 
Nella normalità lavorerà a mesi alterni secondo un calendario che sarà approvato all’inizio dei lavori.

Articolo 11

Nel corso del mandato si dovrà provvedere alle sostituzioni dei consiglieri dimissionari scegliendoli tra i primi dei non eletti. In caso di dimissioni del Sindaco, subentrerà il secondo più votato dei Consiglieri eletti.

Articolo 12

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi dovrà riunirsi in orario scolastico ed extrascolastico,  periodicamente, secondo un calendario annuo.

Il Consiglio Comunale è presieduto dal Sindaco e delibera a maggioranza dei votanti presenti.

Assiste i lavori del Consiglio una Commissione composta da insegnanti, che si rendono disponibili, in rappresentanza delle Scuole Primaria e Secondaria di Primo grado di Coccaglio.

Articolo 13

Gli insegnanti, con una supervisione attenta e discreta, aiuteranno gli alunni ad elaborare, attraverso approfondimenti tematici, fasi di ricerca singola e di gruppo, allestimento ed elaborazione materiale ecc., progetti e programmi.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi