Ultima modifica: 6 settembre 2018

Primi giorni di scuola? Informazioni per i genitori

I primi giorni di scuola segnano per i bambini e le famiglie l’inizio di un “tempo nuovo”: un tempo carico di aspettative ma anche di timori.

Il periodo dell’accoglienza pertanto, è fondamentale per l’avvio proficuo del percorso formativo dell’alunno.

Una didattica flessibile unita all’utilizzazione di diversi tipi di linguaggio permette di instaurare un clima sereno e collaborativo e di dare a tutti la possibilità di esprimersi e di integrarsi.

 

LE FINALITA’ DELLA FASE DI ACCOGLIENZA

  • Facilitare l’inserimento dei bambini e un progressivo adattamento alla  nuova realtà scolastica;
  • Star bene a scuola in un clima sereno e stimolante di comunicazione, cooperazione e rispetto tra alunno-alunno e tra alunno-insegnante;
  • Promuovere lo sviluppo della personalità del bambino nel rispetto delle diversità individuali, sociali e culturali di ciascuno;
  • Valorizzare la relazione tra bambini che non si conoscono e favorire così la costituzione di classi omogenee fra loro ed eterogenee al loro interno;
  • Avviare l’attività didattica con una modalità educativa che valorizzi da subito le caratteristiche affettive, relazionali, comportamentali di ognuno utilizzando in senso costruttivo l’influenza reciproca che si instaura tra coetanei;
  • Verificare i prerequisiti disciplinari degli allievi in modo da elaborare percorsi didattici in grado di valorizzare le potenzialità di ognuno, ai fini della formazione delle classi e della costruzione del progetto didattico-educativo.

 

L’accoglienza è un percorso da organizzare considerando i bisogni degli alunni- famiglie e docenti.

 

BISOGNI DEI BAMBINI

  • di sicurezza: possibilità di esprimere e riconoscere le emozioni legate alla nuova esperienza;
  • di stabilire legami e relazioni significative con i pari e con gli adulti;
  • di sentirsi valorizzato per la propria unicità;
  • di sentirsi valorizzato per le competenze possedute;
  • di sentirsi parte attiva del gruppo.

 

BISOGNI DELLE FAMIGLIE

  • di conoscere la nuova realtà scolastica, i docenti e di avviare un rapporto sinergico e di collaborazione educativa;
  • di sentirsi partecipi e coinvolti nel patto educativo;
  • di conoscere i percorsi educativi e didattici;
  • di superare le ansie legate ai cambiamenti e di ricevere informazioni, conferme e rassicurazioni sui propri figli.

 

BISOGNI DEI DOCENTI

  • di formare classi omogenee tra loro ed eterogenee al loro interno il più eterogenee possibili;
  • di concordare tra tutti i docenti stili e approcci educativi;
  • di conoscere i bambini, per poter progettare, programmare e avviare la costruzione di un piano di obiettivi e traguardi raggiungibili dal singolo e dal gruppo classe.

 

FASI OPERATIVE DEL PROGETTO ACCOGLIENZA

 

PRIMO GIORNO DI SCUOLA

  • ore 9: ritrovo nel cortile della scuola – in caso di pioggia in palestra;
  • momento di saluto e organizzazione di 6  gruppi composti da 14/15 alunni contraddistinti da farfalle di colori diversi;
  • i gruppi, accompagnati dalle insegnanti, entreranno negli spazi scolastici assegnati e si procederà  con attività di conoscenza, un momento ricreativo, e giochi liberi e guidati.

 

Negli altri giorni e durante la settimana successiva verranno organizzate attività nell’ottica di una didattica flessibile che permetta ai bambini di potersi esprimere, integrarsi e vivere l’ingresso nell’ambiente scolastico senza difficoltà e con serenità.

Saranno somministrate prove per verifica prerequisiti alternate con attività di ascolto e conversazioni guidate , espressive, grafiche, ludiche, motorie e momenti di gioco libero o organizzato.

Dal 24 settembre gli alunni faranno l’orario completo: mattina 8.10/12.10; pomeriggio 14.10/16.10. Chi è iscritto al servizio mensa si fermerà a scuola per il pranzo.

 

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI AVVERRA’ A SEGUITO DI UNA SUCCESSIONE DI OPERAZIONI:

  • formazione di gruppi mobili, non rigidamente strutturati, formati  sulla base dei dati raccolti dalle schede informative trasmesse dalla scuola dell’infanzia e dalle informazioni direttamente trasmesse dalle insegnanti della scuola dell’infanzia;
  • periodo di osservazione di 8/ 10 giorni, finalizzato alla formazione delle classi per rilevare competenze comunicative, relazionali, cognitive e le dinamiche interpersonali;
  • rotazione degli insegnanti, indispensabile per avere diversi punti di vista;
  • formazione definitiva delle classi e assegnazione dei docenti.

 

LA PRIMA FASE DEL PROGETTO ACCOGLIENZA E’ FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI CLASSI OMOGENEE TRA LORO ED ETEROGENEE AL LORO INTERNO.

 

ORGANIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA

Sono previste 30 ore di lezione alla settimana + 10 ore di mensa e gioco libero

 

DISCIPLINE Classe 1^ Classe 2^ Classi

3^

Classi

4^ 5^

Italiano 8 7 6 6
Storia e Geografia    5 5 5 6
Matematica 6 6 6 5
Scienze 2 2 2 2
Inglese 1 2 3 3
Musica   1 1 1 1
Arte immagine 1 1 1

1

Tecnologia   trasversale    
Ed. Fisica 2 2 2 2
Laboratori recupero sviluppo 2 2 2 2
Religione cattolica o alternativa 2 2 2 2
Mensa – Gioco Libero 10 10 10 10
Educazione alla convivenza civile interdisciplinare

 

Laboratorio di recupero e potenziamento (2 ore settimanali) Attività di piccolo gruppo per aiutare il bambino nel lavoro scolastico quando ha difficoltà o per migliorare le sue competenze.

 

Gli insegnanti che seguono i bambini nelle attività di classe sono:

  • insegnante area linguistica  
  • insegnante area antropologica  (storia- geografia)
  • insegnante area matematico-scientifica
  • insegnante lingua inglese
  • insegnante religione
  • insegnante di sostegno (se in classe ci sono alunni diversamente abili)

 

Se i genitori hanno deciso di NON AVVALERSI della religione cattolica, sono previste attività alternative in laboratori di approfondimento o recupero.

 

I LIBRI SONO GRATUITI

L’ufficio comunale Pubblica Istruzione fornisce il codice PAN per prenotare il libri nelle cartolerie autorizzate dal Comune.

Si chiede alle famiglie di comprare il materiale (quaderni, astuccio…).

 

SE IL BAMBINO NON CONOSCE L’ITALIANO

Nella nostra scuola vi sono gruppi di alfabetizzazione di lingua italiana a cui partecipano i bambini stranieri, per un periodo di tempo che viene stabilito dai docenti in base al percorso individuale.

 

IL CALENDARIO SCOLASTICO è disponibile sul sito web

 

L’orario scolastico settimanale per tutte le classi è distribuito in 5 giorni, dal Lunedì al Venerdì.

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
8,10-12,10 8,10-12,10 8,10-12,10 8,10-12,10 8,10-12,10
MENSA MENSA MENSA MENSA MENSA
14,10- 16,10 14,10- 16,10 14,10- 16,10 14,10- 16,10 14,10- 16,10

 

MENSA

E’ organizzata in gruppi misti tra le classi parallele.

Doppio turno cl 1, 2 ore 12,10-13,00 mensa e gioco; cl 3,4,5 gioco e mensa 13,00-14,10.

I bambini che vanno a casa, per motivi di salute, dopo le 10,00 pagano ugualmente il pasto;

Per i bambini che arrivano a scuola dopo le 10,00 è necessario comunicare il giorno prima alle insegnanti la presenza in mensa.

L’iscrizione alla mensa e scuolabus deve essere fatta presso l’ufficio Pubblica Istruzione del Comune e confermata ogni anno.

 

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA   

Il regolamento della scuola è approvato dal Consiglio di Istituto e contiene le regole che devono essere rispettate da tutti: alunni, insegnanti e genitori.

 

Vi elenchiamo le più importanti: ASSENZE – RITARDI -USCITE ANTICIPATE

 

OGNI ASSENZA DEVE ESSERE SEMPRE GIUSTIFICATA DAI GENITORI sul DIARIO     

 

ASSENZE PER MALATTIA

Le assenze per malattia vengono giustificate dai genitori; solo in caso di malattia infettiva è necessario il certificato del medico dell’ASL o da un medico autorizzato

ASSENZE PER MOTIVI DI FAMIGLIA

Le assenze che durano per più giorni devono essere comunicate prima possibile agli insegnanti e in segreteria scaricando dal sito il modulo on line.

RITARDO

Qualsiasi ritardo degli alunni deve essere giustificato personalmente dai genitori sul diario.

USCITE ANTICIPATE

Se un alunno deve uscire prima della fine delle lezioni dovrà essere ritirato dai genitori o da chi ha la delega depositata.

SALUTE

Le autorizzazioni dei genitori e del medico se il bambino deve assumere medicinali (vedi moduli on line area genitori del sito) devono essere depositate in segreteria.

MALORI E INFORTUNI

Se il bambino si fa male o si sente poco bene i genitori verranno avvisati dagli insegnanti (scrivere sul diario i numeri di telefono), nel caso urgenza verrà attivato il Pronto Soccorso

La denuncia rilasciata dal Pronto Soccorso dovrà essere consegnata alla segreteria.

 

ASSICURAZIONE INTEGRATIVA

Per coprire la responsabilità civile e tutte le attività scolastiche, all’inizio di ogni anno scolastico il Consiglio di Istituto propone ai genitori la sottoscrizione ad una assicurazione integrativa facoltativa

OGNI ANNO VI VERRÀ CHIESTO UN CONTRIBUTO PER L’ASSICURAZIONE (quest’anno è compreso nel versamento della quota per il diario scolastico).

 

VISITE DIDATTICHE ED USCITE

Da compilare all’iscrizione l’autorizzazione annuale per le uscite sul territorio, per ogni uscita si comunicherà solo la data e luogo sul diario.

L’autorizzazione per ogni visita didattica sarà richiesta in corso d’anno.

 

Le fotografie, i dati, la privacy
Si ricorda che con l’iscrizione è stata trasmessa l’autorizzazione ad usare le foto o filmati solo a scopo didattico – uso interno della scuola. I genitori dovranno inoltre compilare un modulo per la privacy per consentire alla scuola di utilizzare i dati dei figli (indirizzo, telefono, altre informazioni utili…)

 

RIUNIONI TRA I GENITORI E GLI INSEGNANTI       

ASSEMBLEA

Gli insegnanti ogni 2 mesi incontrano i genitori per parlare tra loro del programma di classe, dei bambini, delle loro difficoltà e miglioramenti.

Questi momenti di incontro sono molto importanti perché la scuola e la famiglia possono collaborare per l’educazione dei bambini e il loro buon inserimento.

COLLOQUI

Gli insegnanti comunicano ai genitori il giorno e l’ora in cui si possono incontrare per parlare del bambino o per comunicare i risultati scolastici raggiunti.

 

E’ MOLTO IMPORTANTE PARTECIPARE AI COLLOQUI

Anche i genitori possono chiedere un colloquio con le insegnanti il LUNEDI’ dopo le ore 18 con RICHIESTA SCRITTA sul diario.

 

VALUTAZIONE ALUNNI

Due volte all’anno (fine gennaio-giugno) gli insegnanti valutano i risultati scolastici del bambino e preparano un documento di valutazione che viene consegnato alla famiglia.

 

CONTROLLATE SEMPRE SUL DIARIO GLI AVVISI  

 

Altre informazioni sul sito della scuola: www.iccoccaglio.gov.it

 

——————————————————-

 

ILLUSTRAZIONE DEL CORREDO SCOLASTICO: già pubblicato sul sito della scuola ed esposto nella bacheca esterna alla scuola primaria.

 

Questo materiale va portato fin dal primo giorno di scuola:

  • diario della scuola;
  • astuccio completo di: n. 2 matite con tratto leggibile (si consiglia 2B), temperino con contenitore, gomma, pastelli, pennarelli, colla stick, forbici  con punta arrotondata e righello;
  • 1 quadernone a quadretti da 1 cm;
  • 1 cartelletta rigida con elastico;
  • chi lo ritiene necessario può portare 1 sacchetto con un cambio (slip, maglietta, pantaloni, calze) con nome.

 

Questo materiale andrà portato a scuola solo dopo la comunicazione degli insegnanti:

  • 7 quadernoni a quadretti  da 1 cm con copertine di plastica: bianca, rossa, verde, gialla, blu, fucsia e arancione;
  • 1 blocco fogli carta bianca;
  • 1 album da disegno ruvido bianco;
  • 1 sacchetto di stoffa con scarpe da ginnastica.

 

Si consiglia di etichettare tutto il materiale scolastico.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi